Comprare una casa nuova o da ristrutturare: cosa conviene?

casa nuova o da ristrutturare
Condividi

L’acquisto di una casa è sempre una scelta difficile: cosa conviene tra comprare casa nuova o da ristrutturare? Quali sono i fattori da tenere in considerazione per compiere questa scelta? Come orientarsi al meglio nel mercato immobiliare per non caricarsi di eccessive preoccupazioni?

In realtà non esiste una risposta univoca a queste domande. La scelta di una casa non presenta mai un’unica soluzione e dipende sia da fattori pratici che da elementi emotivi. Nella scelta tra casa nuova o abitazione da ristrutturare rientrano il progetto di vita, la disponibilità economica, il tempo a disposizione, le preferenze e i gusti personali. La scelta, ad esempio, può essere diversa tra giovane coppia e famiglia.

Cerchiamo allora di capire i pro e i contro tra una casa nuova o da ristrutturare.  

Pro e contro di comprare una casa nuova

Gli immobili di nuova costruzione si caratterizzano per modalità di realizzazione dei lavori contemporanee. Questo vuol dire edifici costruiti secondo i principi della bioedilizia, improntati alla sostenibilità ambientale e all’efficienza energetica. Materiali e modalità di costruzione contemporanee, alte prestazioni degli impianti, comodità e comfort tecnologici che migliorano la qualità della vita. Questi sono i principali vantaggi nel comprare una casa nuova.

Tra i contro bisogna mettere in considerazione costi iniziali immediati, però ammortizzabili nel tempo in un’ottica lungimirante di investimento a lungo termine. Inoltre, le case moderne sono spesso definite da spazi piccoli e metrature ridotte, secondo le tendenze abitative attuali. Questo significa che soluzioni più spaziose avranno costi ancora maggiori e possono essere difficili da trovare.

Nuova costruzione: a progetto o in pronta consegna

Le case di nuova costruzione, inoltre, non sono tutte uguali. Bisogna mettere in evidenza una distinzione fondamentale, che va ad incidere in maniera determinante nella scelta. Per questo genere di immobili esistono due categorie principali: le case nuove in pronta consegna e le costruzioni a progetto, che si acquistano “su carta” come si suol dire.

Nel primo caso si tratta di abitazioni costruite e ultimate, spesso anche con l’arredo incluso. Si parla di pronta consegna perché appunto vengono consegnate già pronte all’utilizzo e all’abitabilità. In questo caso è possibile visitare la casa più o meno al completo, riuscendo a farsi un’idea definitiva degli spazi, della funzionalità, dell’estetica e dello stile di vita. Il vantaggio è quindi questo quadro completo che è possibile avere in maniera chiara prima dell’acquisto, nonché tempi più brevi per entrare nella nuova casa. Il contro è che una casa ultimata non è molto personalizzabile: gli interventi andranno fatti a posteriori a proprie spese.

Nella seconda opzione, invece, l’abitazione materialmente non esiste. Si tratta di acquistare qualcosa che verrà realizzato in futuro: si compra il progetto della casa. Questa è una soluzione che richiede più tempo, la consegna potrebbe essere prevista a distanza di anni in base allo stato del cantiere, ma permette più possibilità di intervento. Essendo una costruzione in fase di progettazione, è possibile comunicare i propri desideri abitativi, andando a modificare la gestione degli spazi.

Casa da ristrutturare: quando conviene?

Completamente diversa è la questione per le case da ristrutturare. In questo caso vanno fatte altre valutazioni che tengano conto di nuovi fattori. Innanzitutto, bisogna capire il livello di ristrutturazione che l’abitazione richiede: sono necessari interventi sostanziali o un semplice restyling? Inoltre, bisogna tenere conto delle varie tempistiche e di tutti i professionisti chiamati alla ristrutturazione. In genere, ristrutturare una casa comporta più stress e necessità di essere maggiormente seguita rispetto alle nuove costruzioni.

Dall’altro lato, una casa da ristrutturare costa meno di una nuova abitazione, specialmente se la costruzione è in buone condizioni, o come si dice di solito “abitabile da subito”. Inoltre, sono presenti importanti bonus e incentivi destinati a ristrutturazione e riqualificazione degli immobili.

A questo si aggiunge la possibilità di personalizzare su misura la casa. Anche in questo caso bisogna sempre tenere conto delle tempistiche e del budget, ma una casa da ristrutturare offre margini di intervento sicuramente maggiori di una nuova costruzione. Quindi se l’obiettivo è risparmiare e vivere in una casa su misura, avendo tempo di aspettare e pazienza di seguire i lavori, la casa da ristrutturare è una scelta intelligente.

Casa ristrutturata: il vecchio diventa nuovo

Una terza alternativa, che è un punto di incontro tra le due opzioni precedenti, è l’acquisto di una casa ristrutturata. Comprare casa ristrutturata è una scelta che beneficia dei vantaggi di entrambe le soluzioni. Questa possibilità, infatti, presenta il fascino della sua storia unito alle comodità contemporanee e ad una linea estetica più moderna.

Con un’abitazione ristrutturata si evita tutto lo stress della ristrutturazione e si acquista una casa completamente rinnovata. Questo abbatte i costi e le preoccupazioni di una casa da ristrutturare e spesso il prezzo è anche inferiore a una nuova costruzione. Chiaramente molto dipenderà dalla zona e dal tipo di intervento che è stato fatto.

Un altro grande vantaggio è quello relativo alle tempistiche. Come detto sopra, una casa da ristrutturare richiede interventi di ristrutturazione che possono durare anche diversi mesi. Allo stesso modo, per una nuova costruzione a progetto si dovrà attendere la fine del cantiere. Una casa ristrutturata, invece, è da subito abitabile e disponibile.


Condividi