Digital marketing immobiliare: il web è il nuovo spazio degli immobili

digital marketing immobiliare
Condividi

Gli immobili oggi si cercano online, lo conferma l’ultima indagine Tecnoborsa, che vede il web (social network e siti internet) capeggiare tra i canali di ricerca degli immobili con oltre il 50% delle preferenze.

A partire da questo dato, è facile intuire quanto la presenza online sia oggi un fattore determinante in ambito Real Estate.

LA COSTRUZIONE DI UNA BRAND IDENTITY

Ma non basta esserci, per vincere la sfida della Rete, la presenza sul web deve essere di qualità. Prima di tutto, è necessario rendersi riconoscibili, con una propria personalità ben definita. A tal proposito, bisogna creare o valorizzare la propria brand identity, ossia tutti quegli elementi che ci distinguono dai competitors: naming, logo e colori, slogan. Dobbiamo capire se questi elementi ci sono e sono adeguati a essere veicolati sul web. Fondamentale è affidarsi a dei professionisti competenti che possano guidarci nel definire una immagine chiara e coerente su tutti i canali utilizzati per la nostra comunicazione.

UN SITO “USABILE” E OTTIMIZZATO

Il sito è il “luogo” virtuale che accoglie i nostri clienti e proprio come uno spazio fisico deve essere funzionale, pulito, ordinato ed esteticamente gradevole. È il nostro bigliettino da visita, deve contenere tutte le informazioni dettagliate e aggiornate che interessano al nostro target. Deve essere user frendly, facile da navigare e anche responsive, ossia, ottimizzato per essere consultato da smartphone e strutturato in ottica SEO: organizzato per essere intercettato dai motori di ricerca.

I suoi contenuti (testi del sito e descrizioni degli immobili) devono essere non solo scritti bene, senza errori, ma altresì mirati alla SEO, originali e interessanti. Utilissimo a questo scopo è anche creare un blog aziendale, un’ottima leva per aumentare il traffico organico. Per generare lead, oltre una strategia di e-mail marketing (invio di DEM e newsletter periodiche), possiamo pensare di inserire sul sito e sui social live chat o chat bot, che permettono in tempo reale di fugare dubbi e soddisfare le principali esigenze informative. Particolare attenzione rivestono le immagini, che sono il cuore della comunicazione real estate, devono essere scatti belli e professionali. Oggi le immagini non bastano, sempre più utenti cercano un’esperienza più immersiva con video, virtual tour (fino ad arrivare a piattaforme più sofisticate che consentano una vera e propria visita dell’immobile in modalità virtuale con il supporto dei sales specialist)

L’IMPORTANZA DEI SOCIAL

La presenza online oggi passa anche e soprattutto dai socialnetwork. Il Report Digital 2020 ci dice che dei 35 milioni di italiani che utilizzano i social quasi 2 ore al giorno, ciascuno possiede 7,8 account sulle diverse piattaforme.  I social permettono di instaurare una relazione con gli utenti attraverso il dialogo quotidiano.  Se ben utilizzati, contribuiscono a rafforzare l’identità di marca e la reputazione online. Per queste ragioni, non devono essere improvvisati o trascurati, è fondamentale una corretta gestione dei social, che deve seguire criteri professionali: con uno storytelling definito, una moderazione costante e appropriata, contenuti testuali e visivi coinvolgenti e di qualità.

INVESTIRE IN PUBBLICITÀ DIGITALE

A tutto questo, va affiancata una strategia di investimenti in advertising digitale che ci indichi quali contenuti sponsorizzare, su quali canali e quanto budget allocare per raggiungere i nostri obiettivi.

È chiaro che il digital marketing in ambito immobiliare richieda delle competenze specifiche per essere efficace. Il consiglio è sempre quello di affidarsi a dei professionisti della comunicazione online.


Condividi

Il nostro sito utilizza i cookie. Per conoscere nel dettaglio i cookie presenti e come disattivarli leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Per acconsentire e fruire del sito clicca sul pulsante 'Accetto'.