Ottimizzazione SEO per il settore immobiliare: perché è importante

Ottimizzazione SEO per il settore immobiliare
Condividi

Perché un operatore del settore immobiliare dovrebbe ricorrere alla SEO? A prima vista, real estate e digital marketing possono sembrare due mondi opposti. Il fatto è che l’ottimizzazione per i motori di ricerca serve anche per questioni pubblicitarie. Essere visibili e facilmente raggiungibili online è una priorità che favorisce la brand recognition prima di tutto, ma va anche oltre ed entra nelle dinamiche commerciali. Il fine ultimo di aumentare le conversioni viene notevolmente supportato da una strategia SEO pensata apposta per l’immobiliare. E inoltre sarà più elegante e intelligente di un advertising non supportato da uno storytelling opportuno.

Inoltre, a differenza di quanto si possa pensare, il settore immobiliare sta virando sempre di più sulla comunicazione online. Agenzie immobiliari, imprese edili, costruttori e liberi professionisti si affidano ai nuovi media per proporre servizi e lavori. Diventa allora fondamentale farlo in maniera oculata: il settore immobiliare non è come tutti gli altri. Una SEO immobiliare è pensata su misura per l’ambito di riferimento, con benchmark specifici e obiettivi mirati.

Quali sono allora i vantaggi di strutturare una strategia di ottimizzazione per motori di ricerca incentrata sul settore immobiliare?

SEO significa visibilità online

L’ottimizzazione SEO ha come scopo principale quello di aumentare la visibilità di un sito internet sui motori di ricerca in maniera organica. Questo significa che la SEO non riguarda solo il nome dell’azienda o del progetto, ma si interessa al posizionamento dei siti web tra i risultati di ricerca organica per parole anche generiche che gli utenti inseriscono per cercare un prodotto generico… o una casa. Avere un sito web search engine friendly significa comparire nelle posizioni più alte della SERP per parole chiave utilizzate dalla maggior parte degli utenti. Ed è quasi banale dire che più in alto ci si trova e meglio è.

Alcuni studi dimostrano che la maggior parte delle persone non arriva nemmeno a visualizzare oltre la prima pagina dei risultati di ricerca Google. Basta solo questo dato a capire come la SEO sia imprescindibile anche per il settore immobiliare.

Il sito web è il biglietto da visita di un’azienda su Internet. La competizione è serrata, perché tutti vogliono essere presenti. Ecco allora che distinguersi in ottica SEO è la scelta giusta. Una strategia di ottimizzazione intelligente permette di comparire più in alto nelle ricerche, e quindi attirare l’attenzione e i click dei visitatori. Il sito web immobiliare ottimizzato consente di intercettare in anticipo e in maniera immediata le richieste e le esigenze degli utenti. Questo significa scegliere le parole chiave con cura: bisogna mettersi nei panni dell’utente/cliente e immaginare con quali termini effettuerebbe la ricerca. Quelle sono le keywords su cui puntare!

L’ottimizzazione SEO per il settore immobiliare è local

Come detto i competitors sono numerosi. Ecco perché per quanto riguarda il settore immobiliare è necessaria una local SEO. Non basta posizionarsi per quello che è l’ambito di riferimento: il campo di ricerca sarebbe troppo vasto e si rischierebbe di scomparire. Affianco alle keywords vanno posizionate le località specifiche: città, provincia, quartiere.

Le ricerche immobiliari, infatti, sono assolutamente locali. La compravendita di immobili viene sempre ricercata su base territoriale. Diventa allora fondamentale ottimizzare i propri contenuti in chiave local, nella maniera più specifica possibile. L’obiettivo è quello di diventare dei punti di riferimento per la zona di interesse. Un campo apparentemente ristretto risulta in realtà più interessante se è ben posizionato. Ottimizzando SEO le giuste parole chiave in termini territoriali sarà possibile comparire proprio per le ricerche che più interessano ai fini della visibilità. Le SEO local è alla base della visibilità online del settore immobiliare.

Il web marketing immobiliare passa dalla SEO

Come detto in apertura, il fine ultimo rimane sempre quello di aumentare le conversioni. L’ottimizzazione SEO è uno strumento per raggiungere questo obiettivo. “Conversione” è di fatto un termine-ombrello: racchiude sotto di sé molteplici significati. In generale si intende l’azione che si vorrebbe venisse compiuta dall’utente: la richiesta di informazioni, fissare un appuntamento, richiedere un preventivo e così via.

Comparire più in alto nei motori di ricerca significa generare maggiore traffico sul proprio sito. A questo punto la questione si fa matematica: più utenti entreranno nel sito, più richieste si otterranno. Ecco perché la SEO è legata ad un piano marketing e di comunicazione più ampio. Costituisce una parte importante della visibilità online e aiuta a raggiungere i propri obiettivi commerciali. Ma non può essere la sola. Generare traffico sul sito serve se il sito è ben tenuto e costantemente aggiornato. Un modo semplice ed efficace è quello di creare una sezione news: un blog immobiliare che intrattenga gli utenti, fornendo contenuti nuovi e interessanti. Oltre al portfolio e ai servizi offerti è importante dialogare con il visitatore. Anche in questo caso i contenuti dovranno essere ottimizzati: in questo modo andranno ad intercettare i bisogni e le curiosità degli utenti. Una strategia SEO integrata all’interno del piano di comunicazione sarà in grado di far sentire la propria voce nel mondo online. La SEO immobiliare costituisce dunque il punto di partenza per ogni attività di web marketing legata all’universo del real estate.


Condividi