Vendere casa su Instagram: strategie per le agenzie immobiliari

Instagram
Condividi

È possibile vendere casa su Instagram? Quali vantaggi offre questo social network?

I social sono la nuova frontiera della comunicazione online ed è normale che ogni settore e impresa ricorra a questo strumento. Il coronavirus ha dato l’ultima spinta anche al real estate per strutturare definitivamente una linea di comunicazione digitale che comprenda anche i social media. Ma come si relaziona il settore immobiliare con un social così particolare come Instagram?

Partiamo dicendo che Instagram è il luogo dell’immagine, dell’impatto visivo. A differenza del fratello più discorsivo, Facebook, Instagram nasce come bacheca di fotografie. Da questo punto di vista il settore immobiliare ha molto da mettere in mostra. È dimostrato, infatti, come le immagini facciano vendere di più. Avere davanti la raffigurazione di una casa, una sua proiezione realistica, è sicuramente molto più accattivante di una semplice planimetria o piantina. Il bello dei social, e di Instagram in particolare, è che la strategia è assolutamente personalizzabile e variabile. Ecco perché ogni operatore del settore immobiliare dovrebbe pensare di aprire un profilo Instagram per la sua attività.

Instagram immobiliare: raccontarsi con le immagini

Il proprio profilo Instagram racconta molto di sé stessi. E questo vale ancora di più per un’attività. Rappresenta un modo coinvolgente di farsi trovare in rete e andare incontro alle esigenze dei clienti, sempre più con lo smartphone in mano. Proprio quest’ultima questione è di primaria importanza. Instagram è un’applicazione per dispositivi mobili che nasce per questo tipo di esperienza, dinamica e veloce. L’80% del traffico online avviene da dispositivi mobili: l’aumento di smartphone, e il conseguente numero di utenti sulla piattaforma, sono la normale conseguenza.

Essere presenti su Instagram è quindi una necessità. Presenza non significa però visibilità. Per essere visibili è necessario avere un profilo curato e aggiornato, a partire dalla biografia. Potrebbe sembrare una cosa di poco conto, ma la bio è molto importante. È una sorta di biglietto da visita: categoria di interesse, indirizzo e contatti, link al sito web immobiliare. Minimale ed essenziale, e proprio per questo fondamentale. Solo a questo punto arrivano le immagini: semplice bacheca e vetrina, o qualcosa di più?

Comprare e vendere casa su Instagram

Si torna così alla differenza tra presenza e visibilità. La competizione sui social è elevatissima: fare un profilo Instagram e una Pagina Facebook è il passaggio immediatamente successivo alla costituzione di una società. Portare avanti in maniera intelligente e concreta la propria comunicazione digitale è però ben diverso. Perché aprire il profilo è un’operazione gratuita di pochi minuti; amministrarlo e gestirlo è invece più complesso, richiede strategia e tempo.

Il profilo va aggiornato secondo un piano editoriale ben delineato. Bisogna pensare a quali sono le tematiche che si vogliono affrontare, il tono di voce con cui trasmettere il messaggio, l’impatto e la considerazione che si vogliono ottenere dagli utenti. Si può usare Instagram come semplice bacheca per mettere in mostra le case in vendita, oppure i contratti e i lavori portati a termine. Ma si può usare il proprio profilo anche per raccontare la storia di quelle case, di quei cantieri, degli agenti immobiliari e dei clienti stessi. Si possono usare le stories per creare un contatto con i propri follower, facendo domande e creando sondaggi. Il profilo deve essere interattivo: non un monologo ma una sorta di dialogo con gli utenti. In questo modo il seguito sarà reale e interessato, creando una base per il passaparola positivo che è importante per mantenere elevato il livello di business.

Hashtag e pubblicità su Instagram

Una delle caratteristiche principali di Instagram è l’hashtag, “#”. Non è un optional, ma uno strumento fondamentale. Completare i propri post con gli hashtag giusti permette di posizionare quelle immagini, e quindi la propria attività, tra le tendenze di riferimento. Su Instagram, infatti, gli utenti passano moltissimo tempo nella sezione “ricerca” e spesso seguono proprio degli hashtag per rimanere aggiornati su determinati argomenti. Individuare le parole chiave con cui completare le proprie immagini è quindi necessario per essere visibili. In ultima battuta arriva la pubblicità su Instagram. Sui social network visibilità organica e azioni di adv vanno di pari passo. Avere un profilo curato e aggiornato serve proprio come base d’appoggio per le campagne pubblicitarie immobiliari. Quando un utente vede un’inserzione e ci clicca, probabilmente dopo andrà a visualizzare il profilo di quell’attività. Allo stesso tempo, le campagne social sono uno strumento indispensabile per incontrare potenziali clienti, proprio per quanto si diceva all’inizio. Dato il numero crescente di utenti sulla piattaforma e il continuo aumento di traffico online tramite smartphone, utilizzare Instagram per fare pubblicità significa trasmettere il messaggio a una grande quantità di persone interessate


Condividi