Immagini immobiliari: foto e render per vendere casa su Internet

foto per vendere casa
Condividi

Il concetto è molto semplice: le immagini fanno vendere di più. Questo assunto è vero soprattutto nel campo del settore immobiliare. Le giuste fotografie, o i più moderni render fotorealistici, sono indispensabili per vendere casa su Internet. L’impatto visivo di una fotografia immobiliare o di un render 3D ha una portata emozionale enorme, di gran lunga maggiore rispetto alla fredda planimetria. La fotografia e i render immobiliari sono degli strumenti professionali, e come tali vanno considerati.

Quante volte capita di imbattersi in annunci immobiliari che non sono supportati adeguatamente dal punto di vista visivo? È pressocchè impossibile vendere una casa senza un’ottima presentazione grafica. Le persone, soprattutto su Internet, vogliono visualizzare il prodotto. A maggior ragione se si tratta di un immobile, che richiede un investimento economico ed emotivo molto importante. L’immagine, che sia una fotografia o una ricostruzione grafica, serve a supportare l’annuncio, imprimendo nella mente dell’utente una specifica impressione della casa.

Foto per vendere casa: il mondo dei social

Proviamo a contestualizzare il discorso. Viviamo nella società dell’immagine: conta principalmente come le cose vengono presentate, la loro reputazione parte dalla loro presentazione. Basti pensare ai social, dove l’obiettivo è quello di raccontare e mettere in mostra qualunque attività o aspetto. In questo contesto, è evidente che l’immagine immobiliare debba evolversi e diventare un punto di riferimento per agenzie, costruttori e compratori. Oggi le case su Internet si vendono grazie alle foto, sui portali e sugli stessi social network.

Avere un materiale fotografico all’altezza consente di presentare in maniera ottimale l’immobile. L’immagine supera l’immaginazione, perché la alimenta e la indirizza, in questo caso verso la casa dei sogni. La giusta fotografia immobiliare, infatti, non nasconde nulla ma esalta e valorizza i punti di forza, mettendo in secondo piano gli aspetti critici. E la differenza tra le fotografie fatte da un professionista rispetto a quelle amatoriali è immediatamente riconoscibile.

E poiché gran parte degli utenti oggi cerca casa su Internet e ha un profilo social, avere delle fotografie immobiliari di buon livello costituisce un doppio vantaggio. Non solo una presentazione professionale della casa, ma anche il materiale perfetto da postare proprio sui social. In questo modo si va incontro all’utente, alimentando il desiderio, cogliendo i suoi gusti, rispettando i criteri e i codici di comunicazione dei nuovi media. La fotografia immobiliare moderna non può non tenere in considerazione i social network, vero e proprio strumento per incontrare potenziale clienti.

Foto di case in vendita: interni ed esterni

Ci sono alcuni consigli per realizzare delle splendide fotografie immobiliari. Il consiglio è sempre quello di affidarsi ad un fotografo professionista, magari all’interno di un’agenzia di comunicazione esperta del settore. Il web marketing immobiliare passa da immagini di qualità, che diventa elemento cardine di una strategia di comunicazione e pubblicità più ampia e dettagliata.

Oltre a questo, alcuni accorgimenti da tenere sempre a mente. Gli ambienti della casa vanno sempre fotografati in orizzontale, mai in verticale. Questo soprattutto nell’ottica dei social, dove il formato verticale perde molto in termini di qualità e coinvolgimento. Inoltre, bisogna evitare il flash, cercando di sfruttare il più possibile la luce naturale e l’illuminazione della casa. A tal proposito è bene organizzare la casa per le fotografie, quasi a costruire un set fotografico. L’home staging è proprio l’arte di creare un allestimento scenico in grado di esaltare la casa in ogni sua stanza.

Infine, bisogna cercare di costruire un percorso di visita della casa attraverso le immagini. Le fotografie non sono tutte uguali, e nemmeno l’ordine in cui vengono proposte e pubblicate è indifferente. L’idea deve essere quella di creare un vero e proprio tour, in modo che agli utenti sembri di visitare realmente la casa. Creare un percorso tra le varie stanze e finire poi con le fotografie degli esterni, permette di coinvolgere l’utente all’interno dell’immagine. Il ruolo della fotografia deve essere soprattutto questo: catturare l’attenzione, suscitare interesse, sprigionare l’immaginazione per completare l’immagine stessa.

Render immobiliare: vendere le nuove costruzioni

E se si tratta di una nuova costruzione? Se si tratta di un cantiere nel quale ancora non è presente nessuna abitazione? In questo caso bisogna affidarsi ai render immobiliari: elaborazioni grafiche di quella che sarà la casa. Si tratta di immagini artificiali, costruite con il computer, che rappresentano l’edificio, all’interno e all’esterno. Il render è una sorta di modello 3D dell’immobile, ma con le giuste inquadrature e lo studio della luce migliore diventa una fotografia della futura costruzione, in grado di svelarne tutti gli aspetti.

Per i render immobiliari, infatti, vale lo stesso discorso delle fotografie. Devono essere realistici ma anche emozionanti, devono catturare l’occhio del cliente per arrivare poi al cuore. Il visitatore deve già immaginarsi nella nuova casa, sognarsi la sua nuova vita nell’abitazione.

Soprattutto nel caso di una nuova costruzione l’aspetto emotivo è fondamentale. In questi casi si vende, e si acquista, un progetto, un’idea. Il render serve a dar forma a quell’idea, in modo da stuzzicare l’immaginazione dei visitatori. Un render realistico è in grado di esaltare le potenzialità di una casa, alimentando la fantasia della casa dei sogni.


Condividi